1a riunione coordinatori ARI-RE Lombardia

Sabato 25 febbraio, si è tenuta la prima riunione generale dei coordinatori ARI-RE LOMBARDIA voluta e patrocinata dal nuovo Presidente del CRL I2LLO Lorenzo. I partecipanti, circa una quarantina provenienti da tutta la Regione, sono stati accolti nell’aula conferenze attigua alla Sala Operativa Regionale. Per molti di loro e’ stata l’occasione per scoprire questa  struttura nevralgica per Regione Lombardia e i suoi contenuti tecnologici.

Il Presidente I2LLO unitamente al Segretario CRL IK2ILW Maurizio e al responsabile ARI RE regionale I2EDU Ettore hanno illustrato i nuovi sviluppi delle Radiocomunicazioni di Emergenza di 1° e 2° livello in Lombardia, la nuova organizzazione della Colonna Mobile Regionale, il ruolo delle Prefetture nel sistema di Difesa Civile e le novità attinenti modalità di adesione e assicurazione degli operatori ARI RE.

Un argomento introdotto da I2LLO e che certamente non mancherà di far discutere è quello relativo al coordinatore ARI RE provinciale. Una figura non prevista nel regolamento nazionale che tuttavia trova frequente applicazione per motivi di opportunità, sia pur regolato da semplici consuetudini. Dal confronto a tratti appassionato che ne è seguito, è scaturita la richiesta rivolta al Presidente stesso di affrontare in sede di CRL l’argomento al fine di proporre linee guida uniformi per tutta la Regione.

 

 

 

 

2 risposte a “1a riunione coordinatori ARI-RE Lombardia”

  1. è vero che,al momento,non c’è alcuna procedura per scegliere il coordinatore a livello provinciale, ma sarebbe utile avere qualche indicazione per il coordinatore a livello di sezione.
    A titolo di cronaca,in Cinisello ne stiamo stendendo una bozza.
    Un cordiale 73 a tutti da
    Nicola iw2NPE

  2. Ha ragione Nicola Volpi. Che ruolo hanno i responsabili di sezione ARI-RE, chi sarebbe il loro referente; il presidente di sezione o il responsabile ARI-RE direttamente. Desidererei avere una risposta certa, grazie. I2NAY Piero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *