Il commiato da I2EDU

Ettore Ciao. 

Noi tutti ancora non crediamo che tu non ci sia più. In effetti usiamo ancora il presente proprio perché tu sei qui con noi anche in questo momento come del resto ci sei stato sempre. Personalmente mi mancano le tue telefonate, due quasi tutti i giorni…in questi ultimi tempi. Chi potrò chiamare adesso?

Tu sei un punto di riferimento tutt’ora e interpretando il pensiero di tutti noi, viviamo su basi da te impostate. Ecco perché dicevo usiamo il presente.

Elencare tutte le attività da te svolte in tutti questi anni non è possibile perché sarebbe necessario troppo tempo. Ricordiamo solo quanto hai fatto per Ambrogio Fogar. Hai appositamente creato una radio particolare per lui che gli permetteva di comunicare durante le sue imprese. Ai tempi  una cosa già proiettata nel futuro e direi valida ancora oggi. E poi la tua presenza in tanti eventi calamitosi che hanno colpito il nostro paese, sempre in prima fila, pronto

Certamente dove sei ora, conoscendoti, ti stai già dando da fare per organizzare e per istruire tutti. Penso che li tu abbia tutto quanto ti serve. Mi sembra di vederti con la radio in mano mentre comunichi e tutti ti ascoltano con attenzione. Non hai certo bisogno di frequenze, è sufficiente parlare li per farti sentire da tutti.

La realtà purtroppo è un’altra. Ora come facciamo senza di te e sono certo che se tu potessi proprio adesso rispondere a questa domanda diresti “ma ragazzi la vita continua” con la tua calma che ti ha contraddistinto sempre. È vero la vita continua, ma a che prezzo. Tu sei indispensabile e difficilmente sostituibile.

In fine ti saluto e ti salutiamo Ettore. Grande, nel vero senso del termine. Un abbraccio

Ciao

I2LLO Lorenzo

I2EDU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.